Emmezeta - La Residenza sul Mera | Filosofia
14479
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-14479,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-6.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

Filosofia

EDILIZIA RESIDENZIALE E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

Emmezeta mette a frutto la passione per il “costruire bene” che ha caratterizzato la storia di quattro generazioni della famiglia Morani; famiglia attiva in Valchiavenna nel campo delle costruzioni già agli inizi del ‘900 ed oggi guida di Emmezeta.
Percorrendo la Valchiavenna sono tante le opere realizzate nei decenni dall’impresa Morani tra cui, una delle prime opere degne di nota è il ponte sul fiume Mera realizzato a Gordona negli anni ’40 e tuttora utilizzato. L’impresa venne fondata nell’ottobre del 1936 da Fausto Morani e condotta dai successori fino agli anni novanta.
Sulla base di tutto ciò, la famiglia Morani negli anni duemila, si è nuovamente impegnata in questo campo ponendo però l’attenzione su un’edilizia rispettosa dell’ambiente, in linea con le sensibilità culturali emergenti.
Risparmio energetico e recupero del patrimonio edilizio in disuso sono le linee guida alla base della filosofia di Emmezeta. Ci poniamo l’obiettivo di ridare vita ad immobili dismessi, recuperandoli e ristrutturandoli per realizzare edifici ad alte prestazioni energetiche, evitando il consumo di suolo non edificato. In questo modo l’edificio esistente e dismesso assume un nuovo valore che salvaguarda la sua memoria storica valorizzando il contesto ambientale che lo circonda.