Emmezeta - La Residenza sul Mera | La Cort di Asen
15995
page-template-default,page,page-id-15995,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-6.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

La Cort di Asen, con il suo unico sapore tardo medioevale, è uno degli angoli più caratteristici del centro storico di Chiavenna.

È possibile che l’edificio principale che affaccia sulla corte e sulla via Dolzino, sia risalente agli inizi del 1500.

Le caratteristiche peculiari dell’edificio sono quella di avere un balcone in legno sostenuto da una coppia di colonne a rocchi e quella di avere anche l’accesso alla corte dalla Paart de mèz, oggi via Dolzino, attraverso un lungo corridoio ricavato sotto le case. È uno dei tre passaggi pubblici sotto le case verso quella che anticamente era l’area agricola.
Il nome della corte, deriva dal fatto che qui venivano lasciati gli animali da traino (cavalli, muli, asini) da parte di chi proveniva da fuori e doveva sbrigare faccende nel centro storico. Ciò viene confermato dal fatto che fino a qualche decennio fa erano presenti una serie di anelli murati lungo la parete sinistra, prima di salire la scala, dove appunto venivano legati gli animali.

Emmezeta si occuperà del totale restauro dell’edificio, andando a recuperare gli affreschi originali presenti sulla facciata di via Dolzino, restaurando la balconata in legno affacciata sulla corte e ripristinando la pavimentazione in pietra del corridoio di attraversamento.
Nell’edificio verranno realizzati cinque appartamenti, con affacci sia su via Dolzino che sulla corte interna, su uno o più livelli per permettere di valorizzare al meglio la struttura dell’edificio.