Emmezeta - La Residenza sul Mera | Il Canale della Molinanca
15609
page-template-default,page,page-id-15609,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-6.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Il canale della Molinanca

Insieme al Mulino Moro di Bottonera, il canale di Poiatengo è la principale testimonianza di archeologia industriale presente in Chiavenna. Dal canale della Molinanca dipese per secoli l’approvvigionamento di forza motrice necessaria al funzionamento dei tanti laboratori artigianali ed industriali che fiorivano nei secoli scorsi a Chiavenna lungo il fiume Mera. Dalla forza motrice del canale dipendeva anche il funzionamento del contonificio Amman , oggi trasformato nella “ Residenza Sul Mera”.

Il canale era stato realizzato in pietra con una struttura ad archi sopraelevata. Così come si presenta oggi può risalire alla seconda metà del 1700, con una sola parte ricostruita in cemento armato, dopo l’alluvione del 25 settembre 1927.
Il canale si trovava in uno stato di profondo degrado. Terminati i lavori di costruzione della Residenza sul Mera, la società Emmezeta ha ritenuto doveroso occuparsi del restauro del canale .

Dal mese di Aprile dell’anno 2015 è ritornata a scorrere l’acqua nell’ultimo tratto del canale a memoria dell’antica vocazione artigianale ed industriale della città.

Il progetto di restauro ha previsto la sistemazione del canale esistente, e la realizzazione di una piazza pubblica in fianco al canale stesso . Nella piazza è stata collocata la fontana del Viandante progettata dall’ Arch. Luigi Caccia Dominioni e prodotta in cemento bianco dalla Zecca Prefabbricatai Spa.

Il restauro del Canale ha permesso di restituire a Chiavenna una parte importante della sua storia artigianale e di valorizzare questa zona abbandonata da anni.